Golf GTELa prima Golf ibrida! con carattere della Golf GTI, si anche la  Volkswagen si conerverte alla propulsione ibrida…  ma con stile!  presentando  un auto di successo, apprezzata  in tutto il mondo con milioni di esemplari venduti, stiamo partlando della nuovissima Golf GTE plug-in. Infati  La Volkswagen è la prima Casa automobilistica a livello internazionale a offrire per un modello tutte le modalità di trazione attualmente disponibili, la nuova Golf GTE con sistema ibrido plug-in, completando la gamma con una quinta modalità di trazione (benzina, Diesel, metano, elettrica e ibrida plug-in). La Golf GTE vanta un consumo nel ciclo combinato (NEDC per veicoli ibridi) di 1,5 l/100 km (a fronte di emissioni di CO2 pari a 35 g/km) e un’autonomia di 50 km in modalità esclusivamente elettrica. L’autonomia complessiva della Golf GTE da 204 CV è di 939 km.

Gli ormai blasonati “acronimi” GTI, GTD, da ora in poi saranno affiancati anche del   nuovissio “GTE”  ovvero la nuova sigla coniata appositamente per la nuova Golf GTE, in linea  la filosofoie delle sigle GTI  e GTD, ovvero due icone sportive nella gamma Golf. GT significa Gran Turismo ed è sinonimo di sportività senza compromessi. Se nel 1976 la prima GTI era l’indiscusso punto di riferimento della categoria, oggi la sua erede è la sportiva compatta di maggior successo.La “I” di GTI stava e sta per iniezione elettronica. La GTD, che ha debuttato nel 1982, ha abbinato il concetto GT al Diesel: così è nata la seconda bestseller GT.Nel 2013 entrambe le Golf sportive (la GTI e la GTD) sono state presentate nella loro nuova versione. Ora, nel 2014, con la Golf GTE la Volkswagen trasferisce la filosofia sportiva GT a un terzo modello.

Solo il meglio da due tipi di trazione. La nuova Golf GTE monta due propulsori: un potente turbo benzina 1.4 TSI a iniezione diretta 150 CV e un motore elettrico 102 CV. I due motori abbinati forniscono una potenza del sistema di 204 CV. Quando è in funzione il solo motore elettrico, la Golf GTE raggiunge una velocità massima di 130 km/h. Se si sfrutta la massima potenza del TSI, la GTE passa da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi e, dove consentito, raggiunge una velocità massima di 222 km/h. Ancor più interessante è il modo in cui, forte di una straordinaria forza di trazione, l’unione di motore a benzina ed elettrico rende molto grintosa la Golf GTE grazie a ben 350 Nm di coppia massima.Golf GTE_

Questo dinamismo distingue la prima GTE dai modelli ibridi plug-in concorrenti della sua categoria. Emissioni zero per una vettura adatta alle lunghe percorrenze. Pur essendo così performante, la Golf GTE è una delle auto più efficienti al mondo. Per spostamenti giornalieri, prevalentemente su 4 percorsi brevi, è possibile guidare esclusivamente in modalità elettrica in totale assenza di emissioni. È sufficiente, infatti, ricaricare la batteria: utilizzando la presa di casa, bastano circa 3,5 ore (fino al raggiungimento del 100% di capacità) ed è fatta.

Se la batteria viene ricaricata tramite wall box (per il garage di casa) o tramite colonnine di ricarica pubbliche, per fare il “pieno” sono sufficienti circa 2,5 ore. Grazie alle intelligenti possibilità di comando della Golf GTE, chi guida può fare in modo di mantenere la carica fino alla fine del viaggio, così se il percorso termina in un’area urbana, può utilizzare esclusivamente il motore elettrico a emissioni zero. Ciò significa che la Golf GTE è una vettura versatile  e dinamica ma anche estremamente parca nei consumi sulle lunghe percorrenze, oltre che a emissioni zero.

resized_Golf GTE_DB2014AU01014Il rosso diventa blu. Là dove sulla GTI domina il rosso, sulla GTE è presente il blu. Bischoff prosegue: “Un listello trasversale blu nella calandra, che corre fino ai gruppi ottici, conferisce un ulteriore tocco sportivo nell’ambito della mobilità elettrica Volkswagen”.
Come la e-Golf, la Golf GTE, generalmente a cinque porte, sarà disponibile di serie con doppi proiettori a LED. Anche gli indicatori di direzione e le luci di posizione sono realizzati con tecnologia a LED, così come i gruppi ottici posteriori. Una modanatura laterale e uno spoiler sul tetto con side-flap sono ulteriori elementi mutuati dai modelli GTI e GTD. Appositamente studiati per la GTE sono invece i  cerchi in alluminio particolarmente aerodinamici da 16, 17 o 18”.

Strumentazione specifica e display Touchscreen. Ogni Golf è dotata di un touchscreen. Nel caso della GTE si tratta del display ad alta risoluzione da 6,5 pollici del sistema radio Composition Media montato di serie. A richiesta è disponibile il sistema radio-navigazione Discover Pro. Entrambi i dispositivi
della GTE sono dotati di numerose funzioni aggiuntive. Tra queste rientrano Monitoraggio autonomia, Indicazione del livello di energia, Statistica emissioni zero ed e-Manager. Inoltre, se a bordo è presente il sistema di radio navigazione, è prevista anche la funzione Autonomia a 360°. Inoltre, tutti i proprietari di una Golf GTE potranno scaricare gratuitamente sul proprio smartphone l’app Volkswagen Car-Net e-Remote che consente di controllare funzioni e richiamare informazioni. Di seguito, una panoramica delle possibili funzioni aggiuntive dei sistemi radio e radio-navigazione, quale l’interrogazioni anche tramite smartphone o portale Car-Net su Internet. In dettaglio, l’app comprende accessi alla programmazione dell’orario di partenza, alla climatizzazione, alla carica della batteria, così come all’interrogazione di dati e dello stato della vettura.

Powermeter. Il Powermeter, posizionato sul lato sinistro della strumentazione, si aggiunge al contagiri; esso visualizza tra l’altro se la batteria ad alta tensione viene caricata tramite sistema di recupero dell’energia o se ne viene sfruttata la capacità.

Auto elettrica con un solo clic. La Golf GTE può essere guidata in diverse modalità, ciascuna identificata da una denominazione intuitiva. Premendo il tasto E-Mode, per esempio, il guidatore può optare volontariamente per la marcia puramente elettrica, facendo quindi della GTE una vettura a zero emissioni. In questa modalità, la GTE raggiunge una velocità di 130 km/h e offre un’autonomia massima che, in funzione di temperatura esterna e stile di guida, può arrivare fino a 50 km (con batteria completamente carica). Tramite il tasto GTE si passa alla modalità omonima, attivando così la personalità particolarmente sportiva della nuova Golf.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

La rivoluzione dell’automobile si chiama MQB.

Con la Golf GTE la Volkswagen chiude un cerchio, che comprende tutti i sistemi di propulsione oggi disponibili. La Volkswagen segue questa strada per sfruttare il potenziale di tutte le modalità di trazione e, in questo modo, poter sempre offrire una Golf in grado di soddisfare le diverse esigenze dei Clienti.

Una simile varietà di offerta – Golf TSI (GTI inclusa), Golf TDI (GTD inclusa), Golf TGI, e-Golf e Golf GTE – è resa possibile dall’adozione del pianale modulare trasversale, noto con l’acronimo MQB. Questo pianale tecnologico, introdotto per la prima volta nel 2012 con l’attuale generazione della Golf, rappresenta un’autentica rivoluzione nel settore automobilistico. Con questo sistema gli ingegneri della Volkswagen hanno creato i presupposti affinché un modello come la Golf possa tecnicamente proporre tutte le diverse modalità di trazione. In futuro lasceranno pertanto le linee dello stabilimento tedesco Volkswagen di Wolfsburg versioni della Golf con trazione ibrida, elettrica, a benzina, Diesel e metano. Non appena il progresso lo consentirà, debutterà tra questi sistemi di trazione, già oggi i più avanzati al mondo, anche la prima Golf con celle a combustibile alimentate a idrogeno.

 

 

La Golf GTE verrà commercializzata in Italia in “pre Vendita” a partire dal prossimo gennaio 2015, con consegna prevista nel primo trimestre.

Motorizzazione disponibilli: ibrida plug-in con motore 1.4 TSI + motore elettrico  potenza del sistema 204 CV, cambio DSG a 6 rapporti;

Prezzo indicativo:                     € 37.000

Allestimento unico (solo a 5 porte):

principali dotazioni di serie

  • Airbag per conducente e passeggero (lato passeggero disattivabile)
  • Airbag per la testa per passeggeri anteriori e posteriori
  • Airbag laterali integrati negli schienali dei sedili anteriori
  • Airbag per le ginocchia lato conducente
  • Appoggiatesta anteriori ottimizzati contro il colpo di frusta WOKS
  • ESC con assistente di controsterzata e stabilizzazione del rimorchio, ABS, ASR, EDS, MSR
  • Differenziale autobloccante XDS
  • Fatigue Detection
  • Sistema di frenata anti collisione multipla
  • Predisposizione ISOFIX
  • Indicatore controllo pressione pneumatici
  • 5 porte
  • Climatizzatore automatico Climatronic
  • Sedili sportivi
  • Gruppi ottici anteriori full LED
  • Gruppi ottici posteriori a LED
  • Luci diurne C-Light a LED
  • Cerchi in lega Serron da 18” e assetto sportivo
  • Cavo per ricarica modo 2 – 2,3 kW/10A
  • Cavo per ricarica modo 3 – 3,6 kW/16A
  • Strumentazione dedicata con indicatore dei flussi di energia
  • Display multifunzione premium a colori
  • Illuminazione Ambient Light di colore blu nei pannelli delle porte
  • Radio Composition Media con schermo a colori da 6,5”, 8 altoparlanti
  • Predisposizione per telefono cellulare con Bluetooth
  • Presa multimediale AUX-IN, SD card e USB
  • Sistema start/stop con recupero dell’energia in frenata
  • Cruise Control
  • Sensore luci/pioggia
  • Volante sportivo multifunzione a tre razze rivestito in pelle
  • Pomello leva cambio rivestito in pelle
  • Alzacristalli elettrici anteriori e posteriori
  • Servosterzo elettromeccanico con Servotronic in funzione della velocità
  • Specchietti retrovisori esterni regolabili e riscaldabili elettricamente
  • Freno di stazionamento elettrico con funzione Hill Holder
  • Piano di carico variabile
  • Sedili posteriori abbattibili 40/60 con carico passanteChiusura centralizzata con telecomando.-

 

 

The following two tabs change content below.

Sergio Musumeci

Responsabile editoriale a AutoMoto360
Diviso tra informatica e comunicazione, addetto stampa, sognatore, appassionato di WebDeveloper freelance che ama mettersi alla prova con sfide sempre più stimolanti, mentalità imprenditoriale e dal pensiero "outside the box", è stato sedotto sin da giovane per la passione di motori e di tutto quello che ruota attorno senza tralasciare la tecnologia, insomma amante delle cose belle della vita. Ma sopratutto passione...tanta passione naturalmente a 360°.