Il MOTODAYS 2016, è ormai diventato il Salone della Moto e dello Scooter del centro sud, aprirà i battenti per l’ottava edizione dal 3 al 6 marzo in Fiera Roma – Testimonial il pilota Ducati Superbike Davide Giugliano

motodays2016_630L’edizione 2016 del Salone della Moto e dello Scooter in Fiera Roma si svolgerà da giovedì 3 a domenica 6 marzo confermando tutti gli ingredienti che nelle prime sette edizioni hanno realizzato un mix vincente. A dimostrarlo sono i numeri: lo scorso anno oltre 145.000 i visitatori hanno affollato i padiglioni del quartiere fieristico per gustare il “piatto ricco” di Motodays.

I “giorni della moto” si sono ormai consolidati come un evento catalizzatore per gli appassionati delle due ruote motorizzate, ma anche per chi vuol semplicemente curiosare tra le novità del mercato, magari per cambiare lo scooter che usa tutti i giorni, o per passare una giornata diversa immergendosi nel favoloso mondo delle moto in tutte le sue declinazioni: dalle sportive alle special.

Motodays si conferma infatti come l’evento che accende i riflettori sulla nuova stagione economica del settore delle due ruote, con la presenza dei principali leader del mercato. Inoltre, la Riding Experience dà possibilità di provare le novità su un percorso di una trentina di chilometri all’esterno del quartiere fieristico.

Testimonial d’eccezione sarà il pilota ufficiale Ducati Superbike Davide Giugliano: il romano sarà di ritorno dal primo round del mondiale (classificatosi ) giusto in tempo per il taglio del nastro di Motodays, giovedì 3 marzo. Davide Giugliano tornerà nei padiglioni di Fiera Roma anche sabato prima di ripartire per la gara in Thailandia che si svolgerà il weekend successivo. Il romano non è mai mancato ai “Giorni della Moto”: da visitatore e appassionato i primi anni, da ospite e testimonial da quando è approdato sul palcoscenico internazionale del motociclismo.

Quest’anno a Motodays si svolgerà anche la mostra fotografica “34” dedicata proprio a Davide Giugliano e realizzata dai fotografi Otto Moretti e Fabrizio Porrozzi.

CASE & OSPITI – Saranno presenti molte Case in via ufficiale: dalla bavarese BMW alle italiane Ducati e SWM, dall’austriaca KTM alle giapponesi Honda, Suzuki, Yamaha, dalla taiwanese Kymco all’inglese Triumph, fino alle americane Victory e Indian e l’elettrica Zero. Svariati anche i marchi rappresentati, come Harley-Davidson, e numerose le aziende di abbigliamento e accessori, per un totale di oltre 400 aziende su 52.000 metri quadri di aree interne, mentre 30.000 mq saranno dedicati alle prove delle novità e 25.000 per gli show e le esibizioni. Confermati, infatti, i freestyler e gli stunt, con una novità: sarà presente la regina delle acrobazie su due ruote, la francese Sarah Lezito.0381_MotoDays_Day4

Tra i VIP, oltre a Davide Giugliano, a Motodays approderà anche Paolo Ceci, il rallista che racconterà la propria esperienza all’ultima edizione della Dakar, dove ha corso come pilota ufficiale Honda ma con il singolare ruolo di “portatore d’acqua”.

Michel Fabrizio ha scelto Motodays per presentare il proprio team che schiera due giovani talenti nel Campionato Italiano di Velocità. In programma anche la presentazione del Team MotoXRacing, con i piloti Riccardo Russo e Florian Marino, attesi protagonisti del Mondiale Superstock 1000. Un importante momento sociale sarà quello della presentazione del Team Di.Di. Diversamente Disabili, alla presenza del team manager BMW Althea Genesio Bevilacqua, di Michel Fabrizio, del pilota paraplegico Nicola Dutto e della cantante atleta paralimpica non vedente Annalisa Minetti.

Per gli amanti del viaggio, imperdibile l’incontro con Paolo Pirozzi, primo rider al mondo ad aver attraversato il deserto del Gobi con una moto di serie: una Ducati Multistrada 620. A Pirozzi anche il primato del giro del mondo in 13 giorni, 8 ore e 15 minuti, in solitaria e senza navigatore satellitare, guidando 1800 km al giorno.

E a proposito di viaggi, a Motodays sarà possibile incontrare anche i designer di una delle moto di maggior successo di questi ultimi tempi e improntata proprio all’avventura: la Honda Africa Twin, con la presenza di Paolo Cuccagna e Maurizio Carbonara, che spiegheranno come sono nate le linee di una delle moto di maggior successo della storia, sul palco insieme all’ing. Silvio Manicardi e a Carlo Fiorani, all’epoca coinvolti nel lancio della prima Africa Twin.

BMW – BMW Motorrad Italia, insieme a BMW Motorrad Roma sarà presente con il proprio stand, situato nell’area B10 del padiglione 4. Nello stand sarà esposta tutta la gamma BMW con le ultime novità in evidenza: i nuovi maxi scooter C 650 Sport e C 650 GT, le rinnovate F 700 GS e F 800 GS, la G 310 R e la R nineT Scrambler. P90202763_lowRes

Queste ultime due, in particolare, in attesa del debutto ufficiale in concessionaria, segnano l’ingresso di BMW Motorrad in nuovi segmenti di riferimento: quello delle moto di medio-piccola cilindrata leggere, versatili e divertenti da guidare, e quello delle moto Heritage dalla marcata personalità e design. Quest’anno, per tutto il periodo della manifestazione, sarà anche possibile effettuare un test ride con il protagonista della mobilità urbana di BMW Motorrad, a scelta tra il C 650 Sport, il C 650 GT e il C Evolution, la famiglia di maxi scooter ideali per muoversi con velocità, comodità e sicurezza sia in città che nei percorsi extra urbani.2015-Ducati-Multistrada-1200-DVT-Sportpack1

DUCATI – La Casa di Borgo Panigale approda a Motodays con tutta la gamma 2016: una delle novità più importanti è la X-Diavel, ovvero la Diavel equipaggiata con il bicilindrico Testastretta DVT, già usato sulla Multistrada. Un’unità caratterizzata dalla distribuzione a fasatura variabile, in grado di garantire quell’elasticità che una cruiser deve avere, con la trasmissione finale non più a catena ma a cinghia dentata. L’altra novità riguarda la famiglia della Multistrada 1200 Enduro con il cerchio anteriore di 19″, più adatta all’uso turistico rispetto alla versione con cerchi di 17″ di diametro, che resta un compromesso fra una sport touring e una fun bike. E poi ancora la Hypermotard 939, Hypermotard 939 SP e Hyperstrada 939; la nuova Panigale 959; la Multistrada 1200 Pikes Peak.

 

Africa Twin Am360.it

HONDA – Reginetta dello stand della Casa dell’Ala, la Africa Twin, una delle moto di maggior successo al mondo, che ritorna con il doppio faro a LED ed il classico parabrezza quasi piatto. Il motore scelto per questa rievocazione è un bicilindrico parallelo fronte-marcia da 998cc, capace di una potenza di 95 cavalli ed una coppia di 98 Nm, con frizione antisaltellamento e telaio a semi-doppia culla. Ciclistica con monoammortizzatore e forcelle dalla grande escursione, entrambe pluriregolabili, freni a disco anteriori flottanti a margherita da 310mm. Inoltre, il campione di vendita tra gli scooter, l’SH300i, con contenuti tecnicamente migliorati, la CB500X, crossover che punta alla fascia di motociclisti con patente A2, la Crosstourer, adesso con il parabrezza regolabile senza attrezzi, il CBR500R M, dalla linea rinnovata e più filante, la NC750X, che sfoggia gruppi ottici full-LED, e il parabrezza più alto di 70mm per aumentare il comfort di marcia.

 INDIAN – Da Motodays inizieranno i Demo Ride di Indian Motorcycle in giro per l’Italia. Occasioni speciali per provare la nuova Scout Sixty, la Scout, la Chief Classic, la Chief Vintage, la Chieftain e la Roadmaster. Proprio quest’ultima si propone come la reginetta dello stand: da un veloce colpo d’occhio ai parafanghi si capisce che è una moto disegnata per richiamare la storia. Monta un motore Thunder Stroke 111 ed è la prima moto full-touring completamente sviluppata da Indian. Parabrezza regolabile elettricamente, borse da 143 litri a chiusura ermetica, manopole e sella riscaldati, ABS, Cruise Control, sistema di controllo pressione pneumatici con monitor, impianto infotainment integrato con Bluetooth e luci a LED. Indian Motorcycles sarà con il suo truck all’interno dell’area Custom (padiglione 7) dove si potranno ammirare tutti i nuovi modelli.

 KTM La 1290 Super Duke GT, la 1290 Super Duke R Special Edition, la 690 Duke e la 690 Duke in versione R saranno le protagoniste dello stand della Casa austriaca. Non mancherà poi la rinnovata RC390. Con la 1290 Super Duke GT, KTM espande e rafforza la propria gamma di moto stradali con un prodotto dedicato al turismo sportivo. A tre anni dal suo debutto a EICMA, la 1290 Super Duke R si presenta al pubblico delle grandi occasioni con una versione Special Edition se possibile ancora più leggera, performante e affascinante. Dopo più di 20 anni dal lancio della prima Duke, KTM presenta una nuova generazione di moto con 690 Duke: il nuovo monocilindrico, oggi Euro 4, esprime la ragguardevole potenza di 73 cv e grazie all’adozione di un contralbero addizionale di bilanciamento, offre un’erogazione fluida e un tiro eccezionale con un bassissimo livello di vibrazioni. La nuova 690 Duke è disponibile anche nella versione “R”, che si distingue dalla standard per un pacchetto performance: il motore eroga ben 75 CV (2 in più della base), grazie anche all’adozione dello scarico Akrapovič.

 KYMCO – La Casa taiwanese sarà presente con il proprio stand al padiglione 3. Tra le novità più interessanti della continua innovazione Kymco in anteprima le versioni Euro 4 del People One 125i DD e del New Downtown 125i ABS. In particolare, il nuovo People One DD si fa notare grazie a dettagli di classe, come le luci diurne a LED, rigorosamente di serie, e al disegno aerodinamico dei cerchi da 16 e 14 pollici, con le cinque razze sdoppiate. Anche il Downtown si presenta aggiornato ed erede del 350i ABS. Le linee tese del frontale si abbinano a quelle più moderne del posteriore fanno del Downtown uno scooter per l’impiego a largo raggio che non disdegna le esigenze del passeggero e del carico.

Non mancheranno poi X-Town 300i ABS, Xciting 400i ABS MY2016 e tutta l’ampia gamma già disponibile presso i rivenditori ufficiali con tutte le informazioni sulle iniziative in corso, promozionali (come la campagna “E’ ora di cambiare”), di innovazione continua e di finanziamento (“A lezioni di risparmio – zero interessi e zero pensieri).

SCRAMBLER – Diventato di fatto il nuovo marchio di Casa Ducati, Scrambler è stato capace di vendere nel 2015 oltre 15.000 pezzi. Numeri che hanno permesso a Ducati di superare per la prima volta nella sua storia il numero di 50.000 moto consegnate in un anno. Scrambler sarà presente a Motodays con uno stand di 200 mq circa e tutte le novità, compreso il Sixty2, il modello d’accesso della gamma Scrambler. Il nome è ispirato all’anno di ingresso sul mercato della prima versione di questa due ruote, il 1962, appunto. Si tratta del primo modello equipaggiato con propulsore da 400 cc, che affianca le quattro versioni con motore da 800 cc. La entry-level da 167 kg è proposta in tre colori: grigio, nero e un originale tangerine.60-26_ducati_scrambler_icon

SUZUKI – Presso il Padiglione 6, Stand A2, il pubblico avrà modo di ammirare numerose novità Suzuki 2016, tra le quali le new entry SV650 ABS e VanVan 200, assieme a GSX-S1000 ABS SP e alla concept bike della nuova, attesissima GSX-R1000. A Motodays faranno tappa anche i DemoRide Tour, che offriranno la possibilità a tutti i visitatori di effettuare un test gratuito su strada dei nuovi modelli. Tra questi spicca la nuova SV650 ABS, a disposizione degli appassionati al fianco di V-Strom 1000 ABS, V-Strom 650XT ABS, GSR750 SP, GSX-S1000 ABS e GSX-S1000F ABS. All’interno dello spazio espositivo sarà anche possibile approfittare del corner dedicato ad abbigliamento e merchandising, con la possibilità di acquistare un accessorio o un capo di abbigliamento originale della collezione Suzuki.

 SWM – Una Casa motociclistica “nata” da poco ma che trae ispirazione dal passato. Nasce infatti dalla passione e dalle competenze tecniche e industriali di Ampelio Macchi e Daxing Gong: il primo, protagonista della storia di prestigiosi marchi italiani come Cagiva, Husqvarna e Aprilia di cui è stato responsabile tecnico fregiandosi di 51 titoli mondiali, 46 con Husqvarna e 5 con Aprilia; l’altro, affermato imprenditore cinese a capo del colosso Shineray Group che spazia dalle due alle quattro ruote. Le moto vengono realizzate in tutti gli aspetti nella sede varesina di Biandronno.

TRIUMPH – L’intera nuova gamma Bonneville, la Speed Triple e la nuova Tiger Explorer saranno disponibili per tutti gli appassionati che vorranno vedere le novità della casa di Hinckley, al padiglione 4, stand A2. Dopo la presentazione internazionale a Londra a ottobre 2015, ora la nuovissima gamma Bonneville, evoluzione di un’icona che ha reso celebre il marchio inglese sin dagli anni ’60, arriva anche a Roma. Cinque modelli, completamente riprogettati e con tre inedite linee di motorizzazione, per rispondere alle esigenze di un pubblico di appassionati sempre più ampio. Le nuove Speed Triple S e Speed Triple R ridefiniscono la categoria delle performanti naked stradali. Il nuovo motore ha beneficiato di ben 104 aggiornamenti che ne hanno aumentato la potenza e, ancora più importante, la coppia erogata a qualsiasi regime. E infine a Motodays di Roma Triumph esporrà anche la nuova maxi enduro di casa, la Tiger Explorer, nelle versioni XCA e XCX.

YAMAHA – Il brand di Iwata è presente con un ampio stand nel padiglione 4, con la gamma completa moto e scooter 2016, comprese le due ultime arrivate nella famiglia MT, ispirata al “Dark Side of Japan”: la MT-10, la MT più potente mai creata grazie al motore da 998cc crossplane, e la MT-03, agile e compatta naked bicilindrica da 321cc dal carattere sportivo e versatile. Inoltre ci sarà la Sport Heritage nella nuova ma leggendaria livrea giallo-nera con grafica speedblock, celebrazione del 60° anniversario del brand nipponico. Modello di punta della gamma, di cui fanno parte anche XSR 700, SR400, XV950, XJR1300 e VMAX, l’ultima nata XSR 900, tre cilindri che rispecchia la filosofia “Faster Sons”, con le tecnologie innovative Yamaha abbinate ad un design classico. Nell’area Sport Touring la nuova FJR1300, il TMAX LUX MAX, special edition deluxe. Nell’area esterna, una pista destinata ai test ride della famiglia Sport Heritage: la “bobber” XV950, l’iconica quattro cilindri XJR1300 e, per la prima volta in assoluto, anche le nuove XSR 700 e XSR 900. A Motodays anche la YZR-M1 MotoGP n. 46 di Valentino Rossi, la YZF-R1 2016 di Riccardo Russo, pilota ufficiale del team Pata Yamaha Official STK1000 Team, e, per la prima volta, l’accattivante YZF-R1 in versione trofeo R1 Cup, monomarca che da quest’anno torna ufficialmente nel CIV. Al via anche il concorso istant-win “Yamaha ti premia”, con in palio accessori appartenenti alla linea 60° Anniversary come zaino, cappellino e block notes e anche un orologio assegnato tramite un’estrazione finale.

VICTORY – A partire dal mese di marzo iniziano i Demo Ride di Victory Motorcycles in giro per l’Italia. Il primo appuntamento è proprio a Motodays, dove i visitatori avranno l’occasione di provare alcuni dei modelli più significativi come la Judge, la Gunner e la Magnum: tutte progettate per offrire il massimo della performance. Victory Motorcycles sarà con il suo truck all’interno dell’area Custom (padiglione 7) dove ci sarà anche uno stand con parte della gamma 2016 e con lo staff a completa disposizione di chi voglia saperne di più su queste particolarissime moto statunitensi. Tra le reginette, la Gunner, una “cruiser” da competizione, caratterizzata da un look vintage e da una guida maneggevole. Grazie all’ABS, al motore da 1.737 cc, al manubrio compatto e la sella ribassata, eccelle per le prestazioni ma al contempo non incute timore ai rider meno esperti.

ZERO – La Casa californiana è uno dei pionieri del motociclismo elettrico: ci crede fin dal 2006 ed ora ha in listino una gamma completa di moto da strada e fuoristrada. La grande novità è la sospensione regolabile Showa ora di serie su tutti i modelli, come i freni ABS Bosch. I modelli Zero S, Zero SR e Zero DS sono anche caratterizzati da nuovi cerchi in lega e pneumatici Pirelli. La Zero S incorpora una tecnologia rivoluzionaria: equipaggiata con motore e pacco batterie Z-Force sviluppati da Zero Motorcycles, raggiunge rapidamente velocità superiori a 150 km/h e garantisce un’autonomia nel ciclo urbano fino a 317 km. In alternativa, il nuovo accessorio Charge Tank consente di tornare in sella tre volte più velocemente. C’è poi anche la FXS, una Supermoto con una coppia motore quasi istantanea di 95 Nm, fino a 44 CV (33 kW) e un peso inferiore a 140 kg. E infine, molta attesa per la Zero DSR, una versione potenziata della Zero DS. Eroga il 56% in più di coppia e il 25% in più di potenza. Il motore Z-Force, integrato con un’elettronica da 660 A, è dotato di magneti resistenti alle alte temperature, che garantiscono velocità sostenute per lunghi periodi e un’accelerazione da 0 a 100 km in 3,9 secondi. In prova nelle aree esterne, i modelli Zero DS e FX.

 RIDING EXPERIENCE – Confermata a grande richiesta anche l’iniziativa che permette ai visitatori di salire in sella alla propria moto dei sogni: nei giorni di Motodays, infatti, come anticipato nelle presentazioni delle attività delle singole Case, numerosi marchi metteranno a disposizione del pubblico i nuovi modelli di moto e scooter, per dei “riding test” nei dintorni della Fiera.

MOSTRA FOTOGRAFICA “34” – Motodays ospiterà una mostra fotografica dedicata a Davide Giugliano, il testimonial di questa edizione del Salone: romano, 26 anni, è l’alfiere della Ducati nel campionato del Mondo Superbike e nel 2011 è stato campione della Superstock 1000 FIM Cup, la coppa del mondo per le moto derivate dalla serie. “34” è il numero che Giugliano porta sulla carenatura della sua moto, in onore del suo idolo Kevin Schwantz (campione del mondo della classe 500 negli anni 090) e 34 sono le foto in mostra che ripercorrono i momenti salienti della passata stagione e alcuni “flashback” del passato. Dalle prime corse in minimoto, al titolo mondiale vinto 5 anni fa. Le foto sono realizzate dai fotografi Otto Moretti e Fabrizio Porrozzi.

LE SCUOLE E LE ISTITUZIONI A MOTODAYS – Motodays è industria e sport, ma ha anche un importante aspetto sociale, che si sviluppa con le scuole: ogni anno ci sono centinaia di studenti che durante l’evento affrontano un percorso di educazione a vivere sulla strada e a vivere in genere. Come da ormai diversi anni Motodays organizzerà anche per la sua ottava edizione incontri con le scolaresche che potranno beneficiare della presenza delle istituzioni: Polizia Stradale, Polizia di Roma Capitale, Carabinieri, Polizia Penitenziaria, Esercito, Aeronautica Militare e Marina Militare. Ciascuna di loro porterà ai visitatori del Salone della Moto la propria esperienza, per confermare la propria vicinanza ai cittadini.

AREA VINTAGE – Motodays è anche moto d’epoca e un intero Motodayspadiglione sarà dedicato, come sempre, alle moto che hanno fatto la storia delle due ruote e alla mostra scambio. Il padiglione avrà contenuti variegati: si va dall’esposizione “One to One” che consente ai privati di vendere le moto storiche, alla sezione dedicata alla Mostra Scambio con tutto il necessario al restauro del proprio mezzo d’epoca con ricambi, accessori, memorabilia, moto di tutte le epoche e una significativa presenza di club. Come sempre, Motodays ospiterà una mostra a tema legata al passato. Quest’anno il tema è: “Avevo 16 anni: il mio 125”. Un argomento che farà ricordare la propria adolescenza a tutti i visitatori: il 125, infatti, ha rappresentato per molti il primo simbolo di indipendenza, il primo contatto con il mondo dei motori, o anche semplicemente un sogno da inseguire.

DAYS ON THE ROAD – L’area riservata al turismo ospiterà la mostra fotografica “Fabrizio Meoni: il gigante e lo spirito della Dakar”, con le foto di Gigi Soldano, in collaborazione con “Eroica in Moto e la “Fondazione Fabrizio Meoni”. Verrà esposta anche la moto di Meoni, la KTM 660 Rally, con la quale Fabrizio ha vinto numerose gare e la Dakar nel 2001. Sarà presentata anche la nuova edizione de “LEroica in Moto”, evento che prevede un percorso di 208 km metà asfalto e metà strade bianche immerso nella Toscana più bella, con l’atmosfera di un vero “rally”. Inoltre sul palco dedicato al turismo, verranno presentati viaggi e mete in tutto il mondo e ci saranno i racconti di grandi moto.viaggiatori.

KROMATURE – Quest’anno più che mai il padiglione Kromature di Moto Days si accenderà di grandi novità. Dopo il grande successo dello scorso anno, con più di 100 special da sogno iscritte al Bike Show e più di 20 aerografisti al Custom Painting Show, continua incessante anche per questa edizione l’attività per incrementare sempre di più la presenza di nuovi customizer e artisti nell’area Kromature. Dedicato alle personalizzazioni, il padiglione ospiterà per la prima volta le tappe di 3 campionati nazionali dedicati a Bike Show, Aerografia e Kustom Cars, con artisti all’opera “live” nei quattro giorni dell’evento. La rivista Bikers Life, oltre a organizzare il consueto contest di Aerografia, appuntamento unico nel suo genere in Italia con artisti all’opera “live” nel corso della manifestazione, quest’anno presenterà nel corso della rassegna la Kustom World Cycle 2016, un mezzo estremo, nato dalla collaborazione tra la rivista stessa e l’azienda italiana TPS Cycle Farm.

BIKERS NIGHT – Sabato il padiglione Kromature rimarrà aperto fino all’una di notte, con la Bikers Night, la serata dedicata ai motoclub che prevede la cena con tavolo dedicato e una serie di spettacoli. E’ prevista la partecipazione di 2 dj e gruppi musicali live, gruppi di Rock&Roll acrobatico che effettueranno esibizioni e intrattenimento con il pubblico e dj set. Ogni partecipante potrà per l’occasione entrare all’interno del quartiere fieristico con la propria moto e parcheggiarla in apposite aree intorno al padiglione Kromature.

 SHOW e GARE – Nelle aree esterne di Fiera Roma torneranno ad esibirsi gli stunt più famosi del mondo e i funambolici freestyler: intrattenimento di altissimo livello, dunque, per la gioia di grandi e piccini. Gli spettacoli e le esibizioni si svolgeranno più volte al giorno nell’arco di tutta la durata di Motodays, consentendo a tutti i visitatori di poter apprezzare gli show. Tra i protagonisti più attesi, per la prima volta sul palcoscenico di Motodays, la stuntwoman Sarah Lezito

BIKE & FUN – Si tratta di un’area nuova, che punta a rendere diretto e stimolante il rapporto tra gli appassionati delle due ruote ed il mondo della mobilità sostenibile. Quindi dalla bicicletta a pedalata muscolare fino alla moto a motore elettrico, passando attraverso le nuovissime e-bike e gli immancabili test-ride ed esibizioni, per incontrare e stimolare la sensibilità ambientale del pubblico. Oltre alla presenza di stand dove curiosare ed informarsi saranno presenti attività ed iniziative per i visitatori: una pista ciclabile che correrà all’interno e all’esterno del padiglione dove provare i mezzi, un percorso per la sicurezza in bici realizzato dalla Federazione Ciclistica Italiana, l’area di ciclocross esterna con un programma di manifestazioni organizzate per i tesserati della Federazione stessa e ancora un pump track per testare le BMX. Spazio anche ai contenuti e al confronto con un workshop organizzato il giorno d’apertura in collaborazione con Roma Servizi per la Mobilità dove approfondire esperienze e criticità della ciclabilità in città.

Nelle aree esterne Federciclismo realizzerà un percorso fuoristrada per i tesserati della categoria Giovanissimi (dai 6 ai 12 anni). I tecnici delle Scuole di Ciclismo saranno a disposizione dei visitatori su un tracciato “urban” per insegnare nozioni di sicurezza, con tanto di segnaletica stradale.

 MODELLISMO – Motodays prevede un contest di Modellismo Statico MXM riservato a diverse categorie di esemplari, con partecipazione gratuita. Il concorso è organizzato in collaborazione con l’Alfa Model Club di Roma. Tutti i modelli pervenuti entro il 1° marzo presso la sede del club saranno esposti a Motodays in speciali vetrine, nei giorni di sabato 5 e domenica 6 marzo. Per i partecipanti al contest l’ingresso al Salone sarà gratuito per tutta la giornata di domenica.

Il bando di concorso prevede la partecipazione con modelli di mezzi e diorami civili: auto e camion dalle scale più piccole fino alla scala 1/43 (previste due categorie, per modelli da scatola e per modelli modificati o autocostruiti); moto, auto e camion dalla scala 1/43 alle scale più grandi (anche qui ci sono delle sottocategorie: per modelli da scatola, per modelli modificati o autocostruiti e una speciale classifica per i modelli di moto).

 FOTO IN MOTO – In collaborazione con la rivista “Fotografia Reflex” e il gruppo Instagramers Roma, Motodays ha lanciato un’iniziativa fotografica fivisa in due step: il primo si è concluso il 15 febbraio e ha previsto la partecipazione attraverso l’invio alla pagina Facebook di Motodays. Le 5 foto più votate verranno stampate ed esposte all’interno dello stand di Fotografia Reflex. La seconda fase si aprirà insieme al Salone ed è un vito a fotografare ogni aspetto di Motodays. Gli scatti con i quali si intende partecipare all’iniziativa dovranno essere pubblicati su Instagram utilizzando l’hashtag #ilmiomotodays, oppure selezionati dallo stesso partecipante e scaricati direttamente allo stand di Fotografia Reflex, che pubblicherà le migliori sul numero di aprile della rivista.

RADIO GLOBO – Quest’anno, la radio partner dell’evento sarà Radio Globo.

Orari di apertura: 3, 4 e 6 marzo dalle 10 alle 19; sabato fino alle 20.

Prezzi: € 16.00 (giovedì € 10,00 – le attività di spettacolo nelle aree esterne saranno in forma ridotta).

Ingresso ridotto (€ 13,00 da venerdì a domenica, € 10,00 giovedì)
– per i possessori di Coupon Riduzione 3 €
– persone di età superiore ai 70 anni
– possessori CARTA FEDELTA’ DECATHLON (su presentazione di un documento
di riconoscimento in corso di validità)
– possessori di TESSERA FMI in corso di validità
– possessori TESSERA Ducati Doc ingresso ridotto a € 13

Ingresso gratuito per bambini fino a 120 cm di altezza, militari e Forze dell’ordine in divisa, portatori di handicap con un accompagnatore.

Prevendita online su Vivaticket € 15.00 (€ 9,00 il giovedì).

 MOTODAYS-GIRLS

The following two tabs change content below.

Sergio Musumeci

Responsabile editoriale a AutoMoto360
Diviso tra informatica e comunicazione, addetto stampa, sognatore, appassionato di WebDeveloper freelance che ama mettersi alla prova con sfide sempre più stimolanti, mentalità imprenditoriale e dal pensiero "outside the box", è stato sedotto sin da giovane per la passione di motori e di tutto quello che ruota attorno senza tralasciare la tecnologia, insomma amante delle cose belle della vita. Ma sopratutto passione...tanta passione naturalmente a 360°.