IMG_9818

Di Salvatore Calvaruso.

Presentata a Roma presso i locali della Promototeca del Campidoglio alla presenza del Sindaco di Roma Dott. Ignazio Marino, del Presidente dell’ACI Ing. Angelo Sticchi Damiani e del Presidente di Mille Miglia Srl Roberto Gaburri, l’edizione 2014 della rievocazione trentaduesima rievocazione storica della celebre competizione automobilistica d’Italia interrotta nel 1957 per motivi di sicurezza, che quest’anno compie 87 anni. La gara sarà organizzata per la seconda volta consecutiva da una società interamente partecipata dall’Automobile Club di Brescia, proprietario del marchio Mille Miglia. Alla manifestazione, che prenderà il via come consuetudine da Piazza Venezia a Brescia giovedì 15 maggio, per farvi ritorno domenica 18, parteciperanno 435 equipaggi, in rappresentanza di 34 Nazioni di cinque continenti. Quest’anno sono state sottoposte al vaglio della commissione esaminatrice 619 domande di partecipazione su un totale di 2.570 potenziali concorrenti registrate la selezione è stata molto laboriosa e con ancor maggiore attenzione alla tradizione della gara, nel rispetto degli aspetti storici e sportivi, di sobrietà e sicurezza, evidenziando inoltre, che tra le vetture ammesse a partecipare ben 71 sono gli esemplari che hanno partecipato ad almeno un’edizione della Mille Miglia di velocità quella vera, che si è disputata dal 1927 al 1957. La gara per molti, in particolare per gli equipaggi stranieri, rappresenta un’irripetibile occasione non soltanto per gustare il meglio dell’ospitalità italiana, ma per attraversare con la propria auto da collezione scenari artistici e naturali di straordinaria bellezza che soltanto il percorso della Freccia Rossa può offrire. Tra le novità di questa edizione, la gara durerà un giorno in più, con l’aggiunta di una tappa, da percorrere la domenica mattina fino all’arrivo a Brescia, questo per dare un po’ di respiro agli equipaggi e consentire loro di godere di questa occasione irripetibile, ed inoltre, è stato leggermente modificato il percorso inserendo le città di Riccione, Pesaro, Ancona, Loreto, Recanati, Macerata, Ascoli Piceno, Teramo, l’Aquila, Volterra, Lucca e Pisa. Inoltre, sale ad ottanta il numero delle prove cronometrate che i concorrenti dovranno effettuare comprese sei nuove prove a media imposta. Rispettando la tradizione la seconda tappa, sarà conclusa con la passerella nel cuore di Roma con arrivo sulla pedana di Castel Sant’Angelo dove l’arrivo della prima auto è previsto in serata di venerdì 16. Per parlare di cifre si pensa che: quest’anno si supererPercorso 2014anno i record di tutte le edizioni passate, con circa 1.600 persone tra partecipanti e seguiti, coinvolgendo nell’organizzazione oltre 2.000 persone e accreditando circa 1,500 giornalisti e operatori dei media. Con questi numeri si può sicuramente affermare che il fascino del “museo viaggiante” più ammirato del modo continua a far presa sugli appassionati dei cinque continenti. Nonostante la crisi, l’Italia continua ad essere il Paese maggiormente rappresentato, con 143 iscrizioni, seppur con 42 presenze in meno rispetto al 213. In calo pure le partecipazioni dalla Germania,con 133 equipaggi, 20 in meno, mentre rimane stabile il Regno Unito, con 52 presenze. In crescita sono le Nazioni più piccole come Olanda e Belgio, rispettivamente con 52 e 43 concorrenti iscritti a seguire la Svizzera con 40, l’Austria con 14, il Giappone con 13 e l’Argentina con 12. Pressocchè immutata la presenza degli equipaggi statunitensi con 39 partenti. Tra le curiosità, la segnalare le 5 iscrizioni giunte dal Liechtenstein, le 4 dal Lussemburgo, le 2 da Hong Kong, oltre a quelle provenienti dalla Cina, Emirati Arabi, Isola di Man, Grecia, Israele, Kuwait, Nuova Zelanda, Repubblica Ceca, San Marino, Singapore, Svezia, Sud Africa e Thailandia. Tra le auto storiche iscritte, la marca più rappresentata è la Mercedes-Benz con 59 prestigiosi modelli, seguita dall’Alfa Romeo con 57 auto iscritte, la Jaguar con 53 vetture, la fiat con 46, la Lancia con 43, la Porsche con 41 vetture; seguono Aston Martin con 32, Ferrari e BMW con 24, ; completano l’elenco altri nomi di auto storiche per un totale di 66 case automobilistiche presenti. Tra le automobili partecipanti ci sono esemplari provenienti dai Musei di case come Mercedes- Benz, Alfa Romeo, BMW, Bugatti, Jaguar, Lancia e Porsche. Inoltre partiranno da Brescia 5 veicoli della Categoria “M” (Militare come nell’edizione del 1952).

 

“Sono onorato di essere a questo tavolo per presentare una meravigliosa sfilata di auto d’epoca , ha detto il Sindaco Marino – . E’ importante che Roma possa esserne tappa centrale. Sono sicuro che la gara sarà apprezzatissima dalle romane e dai romani che sarà un altro modo per celebrare la nostra città. Un valore aggiunto per il turismo della nostra città”, mentre il Presidente dell’ACI Angelo Sticchi Damiani, ha ricordato che la gara “E’ uno degli eventi più importanti d’Italia non solo a livello motoristico e estetico ma perché è un’occasione per promuovere il Made in Italy e non dimentichiamo, che è un prodotto che viene dal mondo dell’Aci”.

Riproduzione riservata©

IL programma dela millemiglia 2014

 

The following two tabs change content below.

Sergio Musumeci

Responsabile editoriale a AutoMoto360
Diviso tra informatica e comunicazione, addetto stampa, sognatore, appassionato di WebDeveloper freelance che ama mettersi alla prova con sfide sempre più stimolanti, mentalità imprenditoriale e dal pensiero "outside the box", è stato sedotto sin da giovane per la passione di motori e di tutto quello che ruota attorno senza tralasciare la tecnologia, insomma amante delle cose belle della vita. Ma sopratutto passione...tanta passione naturalmente a 360°.