E’ venuta a mancare oggi all’affetto dei propri cari e dei tanti appassionati che l’hanno conosciuta, Maria Teresa de Filippis all’età di 89 anni. img_5227
La pilotessa italiana, nata a Napoli nel 1926, si fece notare a bordo delle più competitive auto da corsa degli anni ’50 partecipando ad importanti gare del nostro paese mettendosi in luce in diverse occasioni in gare come la Targa Florio, il Giro di Sicilia, il GP di Bari, la 12 ore di Messina (riuscì a terminare la gara tenendo il tubo di scarico con una mano) . La partecipazione a tre Gran Premi nel 1958, al volante di una Maserati 250F la resero famosa in tutto il mondo.
Il suo debutto nel circus di F1 avvenne al GP di Spa, unica corsa che portò al termine, tagliando il traguardo in decima posizione, tentando di qualificarsi cinque volte tra il 1958 e il 1959, fallendo a Montecarlo, ma riuscendo nell’impresa in Belgio, in

Portogallo ed in Italia. 
Il suo ultimo tentativo fu a Monaco nel 1959, al volante di una Behra-Porsche.
A seguito della scomparsa del suo team principal, John Behra, nel 1959 durante il GP di germania, la de Filippis decise di lasciare il mondo delle corse, a soli 23 anni.Vent’anni più tardi, nel 1979, Maria Teresa de Filippis fu invitata ad entrare a far parte del Club Internationale des Anciens Pilotes de Grand Prix F1, costituito e composto da ex piloti del circus all’interno del quale, ne divenne vicepresidente e nel 1997, presidente onorario. Altra pilotessa italiana a seguirla sulla scena dei Gran Premi di F1 quindici anni dopo di lei, fu Lella Lombardi, nel 1974 che tra l’altro, è rimasta l’unica donna ad essere andata a punti nella storia della Formula 1, nel Gran Premio di Spagna del 1975 giungendo in 6^ posizione alla guida di una March 751/FW04 della Scuderia di Frank Williams.

img_5226

Maria_racer_MASTER_copy

Maria <Teresa de Filippis

I funerali si terranno lunedì prossimo, in forma privata, nella chiesa del Castello di Gavarno a Scanzorosciate (Bergamo), dove la donna viveva da anni.

di Salvatore Calvaruso

The following two tabs change content below.

Sergio Musumeci

Responsabile editoriale a AutoMoto360
Diviso tra informatica e comunicazione, addetto stampa, sognatore, appassionato di WebDeveloper freelance che ama mettersi alla prova con sfide sempre più stimolanti, mentalità imprenditoriale e dal pensiero "outside the box", è stato sedotto sin da giovane per la passione di motori e di tutto quello che ruota attorno senza tralasciare la tecnologia, insomma amante delle cose belle della vita. Ma sopratutto passione...tanta passione naturalmente a 360°.